“La Barma” premiato al Valsusa Filmfest

aprile 29, 2014

Al Valsusa Filmfest edizione 2014 è stato premiato il film del regista Fredo Valla toccante documentario dedicato a Balma Boves, località rupestre sita ai piedi del Monbracco nel comune di Sanfront (Valle Po)

L’opera, prodotta dalla Polistudio di Remo Schellino, ascolta e riattinge gorgheggi di vita alpigiana a noi vicinissima eppure ancestrale.

Nei silenzi di questo luogo ormai abbandonato e quasi fossilizzato, il regista riesce a riaccendere il lumicino del ricordo, della memoria e della testimonianza sgorgante dall’intimo delle coscienze degli intervistati.

Coi protagonisti di questa epopea contadina – Pasqualina Elne, il fratello Giuseppe, Nicu Bardun e Marcello Meirone – sullo sfondo di drappi d’antan, il film ripercorre una storia di umane sofferenze, gioie e amori, esposta soltanto all’ineluttabilità della sua fine, spietatamente infranta dalla modernità.

Il film è dedicato alle nuove generazioni, ma anche a coloro che sono alla ricerca di segni e parole per interpretare il presente e a chi non trova più il tempo di fermarsi ad ascoltare il passato sopravvivente nelle pietre della “Barma” e nei racconti degli uomini e delle donne che l’hanno abitata.

Link al sito del comune di Sanfront, sezione Balma Boves

CHI SONO

Amo sentire raccontare le storie. Per questo motivo sono diventato documentarista e sceneggiatore di film lungometraggi. Qualcuno ricorderà "Il vento fa il suo giro" candidato al Premio David di Donatello per la migliore sceneggiatura e "Un giorno devi andare", regia di Giorgio Diritti. Collaboro con Aranciafilm, Graffitidoc e Nefertiti Film per lo sviluppo di progetti, soggetti, sceneggiature e regie. Ho co-fondato "L'Aura", scuola di cinema di Ostana, nel villaggio di fronte al Monviso in cui vivo. Coltivo l’orto a 1350 metri di quota; raccolgo cavoli, zucchine, porri, insalata, bietole, carote. Zucchine, soprattutto.

Iscriviti alla Newsletter