E’ Felicita Casti che ispirò Valla per la sceneggiatura

aprile 18, 2013

La Volontaria del Piccolo Rifugio di Ferentino ispira il personaggio di Suor Franca nel nuovo filmdello sceneggiatore Fredo Valla.

Di seguito riportiamo il comunicato del 5 aprile 2013 dell’Ufficio Stampa del Piccolo Rifugio, Fondazione Onlus (ufficiostampa@piccolorifugio.it)

Felicita Casti

Felicita Casti del Piccolo Rifugio di Ferentino ispira la storia del film “Un giorno devi andare”
Nel personaggio di suor Franca anche i viaggi in barca sui fiumi dell’Amazzonia e la fede forte della Volontaria della Carità, per oltre 40 anni missionaria in Brasile
Lo sceneggiatore Fredo Valla venne in Ciociaria appositamente per incontrarla

Ha un legame speciale con le Volontarie della Carità e con il Piccolo Rifugio di Ferentino “Un giorno devi andare”, il film con Jasmine Trinca, diretto da Giorgio Diritti e da lui scritto assieme a Fredo Valla che è uscito lo scorso 28 marzo ed è in programmazione nei cinema di tutta Italia.

Il personaggio di suor Franca, infatti, è ispirato anche alla Volontaria della Carità Felicita Casti, laica consacrata originaria della Sardegna, che per oltre 40 anni, dal 1964 in poi, ha vissuto in Brasile. Per 31 anni, in particolare, è stata missionaria in Amazzonia, nei villaggi indios nell’alto Solimões. Ora Felicita è al Piccolo Rifugio di Ferentino, dove lo scorso ottobre ha compiuto 80 anni.

Pia Engleberth interpreta Suor Franca

Suor Franca, interpretata da Pia Engleberth, è la suora missionaria che la protagonista del film, Augusta, fuggendo dall’Italia e da un dolore troppo grande, va ad incontrare in Amazzonia. E l’incontro con suor Franca sarà decisivo nel guidare Augusta a ritrovare sé stessa, a rinascere.
”Nel costruire il personaggio di suor Franca abbiamo attinto, tra le altre, anche alla storia di Felicita – spiega Fredo Valla -. Ad esempio la suora, come fece la Volontaria, percorre sulla sua barca i fiumi dell’Amazzonia. Anche l’episodio raccontatomi da Felicita di quando arrivò in uno dei villaggi che visitava e lo trovò totalmente convertito da una setta evangelica nordamericana è finita nel film, in cui accade un episodio simile. E di Felicita in suor Franca c’è anche la sua fede piena, ma senza troppe filosofie; convinta, e che non si fa troppe domande, e prende ogni giorno come un regalo di Dio”.

Per conoscere ed ascoltare Felicita, e raccogliere spunti per la sceneggiatura, Valla si fermò per due giorni al Piccolo Rifugio di Ferentino, a settembre 2010. “Un incontro di cui conservo un forte ricordo, e mi piacerebbe molto incontrare nuovamente Felicita”, dice lo sceneggiatore.

CHI SIAMO

Il Piccolo Rifugio di Ferentino è una comunità residenziale e un centro diurno per persone con disabilità adulte. Esiste dal 1957, fondato dalla Serva di Dio Lucia Schiavinato.

E’ possibile sostenere il Piccolo Rifugio anche attraverso il cinque per mille nella dichiarazione dei redditi. E’ sufficiente firmare nella casella “Sostegno al volontariato” e inserire il codice della Fondazione Piccolo Rifugio: 00717020234. Per saperne di più >>

Le Volontarie della Carità sono le donne che hanno scelto di seguire l’esempio di fede e il carisma di Lucia Schiavinato dedicando tutta la vita al servizio agli altri, nei Piccoli Rifugi ma anche in altri ambiti, in Italia, Brasile ed Albania.

Fonte: www.piccolorifugio.org

CHI SONO

Amo sentire raccontare le storie. Per questo motivo sono diventato documentarista e sceneggiatore di film lungometraggi. Qualcuno ricorderà "Il vento fa il suo giro" candidato al Premio David di Donatello per la migliore sceneggiatura e "Un giorno devi andare", regia di Giorgio Diritti. Collaboro con Aranciafilm, Graffitidoc e Nefertiti Film per lo sviluppo di progetti, soggetti, sceneggiature e regie. Ho co-fondato "L'Aura", scuola di cinema di Ostana, nel villaggio di fronte al Monviso in cui vivo. Coltivo l’orto a 1350 metri di quota; raccolgo cavoli, zucchine, porri, insalata, bietole, carote. Zucchine, soprattutto.

Iscriviti alla Newsletter